Donne di desiderio: percorsi di vita

In memoria di Nina Kauchtschischvili

Domenica 13 Settembre 2015 ore 14:30
Ambrosianeum : Sala Falck

«Sono molte le vie che conducono alla pienezza della trasfigurazione dell'esistenza. L'edificazione del mondo si compie con tutte le pietre esistenti nella vita. Esistono strade che č come se condizionassero reciprocamente l'esistenza l'una dell'altra, strade necessarie, soprattutto per il loro mutuo legame, perl'eterno reciproco dare e ricevere. Le strade reciprocamente intrecciate sono sempre strade di amore e dono. Dalla pietra allo spirito, tutto l'essere, tutto inevitabilmente, si ritrova nella pienezza finale» 

(dagli scritti di Mat' Marija, La santa Terra, in N. Kauchtschischvili, Mat' Marija. Il Cammino di una monaca. Vita e scritti. Magnano, Qiqajon-Comunitą di Bose, 1997, p. 210)

 

Donne e uomini sono di per se stessi esseri di desiderio: un desiderio che conduce sempre pił lontano, sempre pił in alto, un'acqua che dą sempre ancora sete. Questo desiderio infinito ha animato nei secoli passati e nel presente il percorso di alcune figure della spiritualitą ortodossa che Nina Kauchtschischvili, nell'ultima parte della sua vita di ricerca spirituale e culturale, aveva avvicinato con grande passione. Di queste figure femminili, quasi totalmente sconosciute in Occidente, Nina ammirava infatti l'autonomia spirituale, il giudizio coraggioso, la spiritualitą creativa.

A cinque anni dalla sua morte, gli amici del Monastero della Santissima Trinitą di Dumenza, della Comunitą di via Sambuco di Milano e la famiglia, con la collaborazione della Comunitą di Bose, desiderano dedicare a Nina un ricordo che, muovendo dal suo itinerario biografico e spirituale, attraverso il suo percorso scientifico, si apra ad ipotesi nuove di ricerca e di approfondimento su tali tematiche. 

In questo spirito č stato organizzato un colloquio con interventi di

A. Arjakovsky, Collčge des Bernardins, Paris

R. Casari, Universitą di Bergamo

A. Mainardi, Monastero di Bose  

F. Melzi Kauchtschischvili, Universitą di  Bergano

A. Piovano, Monastero  SS.ma Trinitą di Dumenza

G. Prochorov, Accademia delle Scienze di Pietroburgo