LE SALE
Un salotto nel centro di Milano
La Rotonda di Pellegrino Tibaldi detto il Pellegrini (1527-1596), sede della Fondazione Culturale Ambrosianeum, si trova a ridosso del Palazzo dell'Arcivescovado, di cui ospitava in origine le scuderie.

L'edificio, che conserva la struttura decagonale a pianta centrale delle origini, costituisce uno degli esempi più interessanti dell'architettura utilitaria milanese del XVI secolo.

Dopo la ristrutturazione, avvenuta negli anni Cinquanta del Novecento ad opera dell'architetto Luigi Caccia Dominioni, nuovi lavori di ammodernamento firmati dal nipote Gregorio hanno interessato l'immobile due decenni più tardi.
Nel 2006 un nuovo ciclo di restauri ha infine rifunzionalizzato l'edificio, esaltandone le caratteristiche strutturali e creando nuovi spazi destinati ad ospitare eventi culturali e sociali.

Oggi la Fondazione Culturale Ambrosianeum mette a disposizione dei suoi ospiti due suggestive sale cinquecentesche cui si affianca una terza sala di dimensioni più ridotte, e garantisce un'ospitalità di alto livelllo a conferenze, convegni, mostre e tavole rotonde. Il tutto nel cuore di Milano, in una cornice ricca di fascino e in un contesto di grande valore storico ed estetico.

L'ingresso da via delle Ore affaccia su due brevi rampe caratterizzate da ampi gradini bassi funzionali alla destinazione originaria: la rampa di sinistra scende alla splendida Sala Lazzati, alla piccola Sala Rumi, all'atrio, agli Uffici della Fondazione (Segreteria e Ufficio Stampa) e ai servizi; la rampa di destra sale fino al portico sormontato da timpano neoclassico che dà accesso alla Sala Falck.

Per informazioni sull'utilizzo delle sale rivolgersi alla segreteria Ambrosianeum.