La Fondazione

Milano, 8 gennaio 1948. Da un'idea dell'allora Cardinale di Milano Schuster e dall'impegno di due esponenti della società civile quali Enrico Falck e Giuseppe Lazzati, nasce l'Ambrosianeum. Voluto come strumento di dialogo e incontro, voce autorevole e spazio di cultura cristiana, in un clima di entusiasmo e impegno intellettuale per la ricostruzione morale e civile del nuovo Stato, Ambrosianeum è da allora una presenza viva nel panorama culturale milanese e non solo.

La varietà del suo programma, l'eterogeneità dei temi affrontati - dalla politica alla cultura, dall'arte alle Sacre Scritture - e degli interlocutori coinvolti, nonché la capacità di coniugare la riflessione teologica con l'attenzione per i problemi più concreti della convivenza civile, fanno della Fondazione una vera e propria agorà, come la definì il cardinale Carlo Maria Martini.

Chi Siamo

Ambrosianeum opera a Milano e in Lombardia realizzando iniziative culturali anche in collaborazione con Enti e Università, nel rispetto del pluralismo e con particolare attenzione all'analisi della realtà sociale e culturale contemporanea. Le attività della Fondazione offrono un contributo fattivo alla conoscenza della complessità del vivere oggi, premessa per quella "cittadinanza attiva" che può portare a una responsabile soluzione dei problemi.Nel perseguimento di tali fini, Ambrosianeum promuove attività di ricerca e alta divulgazione, organizza mostre, convegni e seminari di studio, cura la pubblicazione dei relativi atti, gestisce un centro di documentazione, si fa luogo di incontro, dialogo, ricerca, perché "bene comune" e "vita buona" del Vangelo si ritrovino. Attesissimo, ogni anno a giugno, è il Rapporto sulla Città, realizzato con il contributo della Fondazione Cariplo ed edito da Franco Angeli. Da più di 20 anni il Rapporto, nato per monitorare le trasformazioni socio-culturali della città, propone i risultati di un'analisi approfondita, condotta in collaborazione con prestigiose istituzioni culturali, su un aspetto della realtà milanese di particolare interesse e attualità. Imitato da altre realtà urbane, il Rapporto è ormai diventato un "reference book" riconosciuto a livello internazionale.

Dicono di noi...


Guai se non ci fosse l'Ambrosianeum!
(Card. Dionigi Tettamanzi)

Ambrosianeum è un luogo che sempre più diviene prezioso come piattaforma di incontro, di dialogo, come un'agorà dove le culture, le persone possono confrontarsi liberamente, serenamente, al di fuori di ipoteche o strumentalizzazioni politiche, o altro.
(Card. Carlo Maria Martini)

Quella di Ambrosianeum è un'esperienza assolutamente unica, una grande occasione di dialogo e di confronto.
(F. de Bortoli)

L'Ambrosianeum è stato il risveglio culturale cattolico dopo il periodo della dittatura.
(Federico Falck)

Il dono maggiore alla città di una fondazione quale Ambrosianeum è la ricchezza e bellezza della complessità, dell'incontro tra molte tonalità che intrecciandosi tra loro costituiscono l'armonia. Armonia di cui sono fatte la vera cultura e la vera spiritualità.
(G. Ravasi)

Consiglio direttivo

  • S.E. Mons. Mario DELPINI
  • Franco Anelli
  • Vincenzo Cesareo
  • Mario COLOMBO
  • Ferruccio DE BORTOLI
  • Marco GARZONIO
  • Luciano GUALZETTI
  • Giorgio LAMBERTENGHI
  • Adriano PROPERSI
  • Carlo SIRONI

Collegio dei Revisori

  • Mario BRUGHERA
  • Fabrizio CARAZZAI
  • Marco CONFALONIERI

Comitato dei Sostenitori

  • Sissa CACCIA DOMINIONI
  • Francesco CESARINI
  • Vittorio CODA
  • don Alberto COZZI
  • don Matteo CRIMELLA
  • Gianni CUCCHIANI
  • Paolo DELL'OCA
  • Federico FALCK
  • Giuseppe FONTANA
  • S.e. Mons. Giovanni GIUDICI
  • Alessandra GUARRACINO
  • Maria Grazia GUIDA
  • Margherita LAZZATI
  • Pietro MARIETTI
  • Flavio PIZZINI
  • Valentina SONCINI
  • Giorgio SQUINZI
  • Lino STOPPANI
  • Stefano ZUCCHETTI